Scuola di equitazione

La videoinstallazione ha ricreato nel Salone delle Colonne Doriche di Palazzo Reale a Napoli una ipotetica Scuola di equitazione già presente negli stessi spazi prima della ritrutturazione del Palazzo nei primi anni dell’800. Lo spettatore è coinvolto su tre piani di percezione diversi: dentro, fuori e sotto lo spazio della videoinstallazione. Alle pareti sono appesi i pannelli con le immagini dei cavalli (maschi) che hanno reso celebre la scuola (ipotizzata). Ciascun cavallo ha il nome di una protagonista femminile della letteratura europea tra otto e novecento: Diotima, Olimpia, Agathe, Emma, Albertina… Da una porta laterale fuoriesce a intervalli l’ombra di un cavallo (citazione dal film Il terzo uomo..?) durante il quotidiano allenamento con il suo istruttore tedesco al ritmo di un valzer di Strauss.
La proiezione di ombre e gli ordini scanditi in tedesco, generano una nota perturbante e un senso di leggero disagio e spaesamento.
L’impianto sonoro riproduce, ogni tre minuti, lo scalpiccìo di un cavallo al galoppo sul selciato attorno al Palazzo. La corsa si alterna con l’arrivo e la partenza della metropolitana sottostante. La mostra è stata realizzata con la collaborazione della Spanische Hofreitschule di Vienna.


Anno2004TecnicaVideoinstallazione - Sabbia di tufo e segatura, stallatico, stampa su forex cm. 125x184, video, suoni diversi

Privacy Preference Center